LIDL Trento

L’episodio accaduto nel supermercato Lidl di Follonica, che ha visto coinvolte due donne nomadi -rinchiuse in un gabbiotto dove si trovano i cassonetti per la carta- e tre ragazzi lavoratori dello stesso discount, e la conseguente denuncia di quest’ultimi con l’accusa di sequestro di persona, ancora una volata lascia emergere l’ideologico conformismo, somma di buonismo e garantismo a senso unico, sempre pronto a criminalizzare e penalizzare gli italiani.

Condizione di squilibrio creato da uno sparuto gruppo di italiani prezzolati, intellettualmente e moralmente disonesti, che governano il nostro paese, parte attiva del genocidio etnico sociale del popolo italiano.
Per solidarizzare con i ragazzi lavoratori del LIDL, dei quali non ci interessano le loro idee o orientamenti ideologici, abbiamo appeso presso il supermercato di Trento uno striscione di sensibilizzazione “buonismo e garantismo umiliano gli italiani”.

Progetto Nazionale
Emilio Giuliana

Vai all'inizio della pagina